Group 71 Created with Sketch. Combined Shape Created with Sketch.

Vacanze sicure
Offerte Richiedi Prenota Menu

Lake Garda - Sport & outdoor

Road to Tokyo 2020: la preparazione alle olimpiadi di vela – Parte 2

Intervista a Juan Ignacio Maegli, campione olimpico di vela

Continua la nostra intervista a Juan Ignacio Maegli, campione olimpico di vela, che ci racconta com’è la vita dell’atleta e la sua preparazione in vista delle Olimpiadi. Vedi qui la prima parte dell’intervista

 

Ti alleni sempre da solo o ti capita di allenarti con altri campioni di vela? Che clima c’è all’interno del “mondo Laser”? Riuscite a creare legami di amicizia in uno sport così solitario?

Il clima nella categoria Laser è competitivo ma rilassato. Penso che essendo una barca così semplice ma di alto livello, tutti i laseristi rispettino molto i rivali perché conosciamo lo sforzo che tutti hanno fatto per raggiungere un livello così elevato. Quasi sempre si creano dei gruppi per potersi allenare assieme con l’obiettivo di migliorarsi.

 

Come hai affrontato emotivamente lo slittamento delle Olimpiadi di un anno? Cosa ti aspetti?

Lo spostamento delle Olimpiadi in un certo senso è stato un sollievo per me. Quando è iniziata la pandemia e tutti i piani hanno iniziato a cambiare, non sapevamo cosa sarebbe successo con i giochi olimpici e con gli eventi che avremmo dovuto affrontare per prepararci. Quando è stata presa la decisione di spostare i giochi al 2021, avevamo una data precisa per poter modificare i piani e prepararci per arrivare al miglior livello possibile. È stato un grande cambiamento per tutti noi, ma ci ha dato uno scopo per superare questi tempi difficili.

Juan Ignacio Maegli vela1
Juan Ignacio Maegli

Come ti vedi tra qualche anno? Vedi per te un futuro da allenatore?

Non so cosa mi riservi il futuro, ma mi piacerebbe essere in Guatemala con la mia famiglia, quindi penso che sarebbe difficile per me essere un allenatore e dover viaggiare molto. Mi considero sempre una persona attiva e quando mi ritirerò dalla vela mi piacerebbe poter praticare altri sport a livello amatoriale. Se sarò ancora coinvolto come allenatore o dirigente sarà per accompagnare mio figlio quando e se deciderà di iniziare a navigare!

 

Ormai ci conosciamo da tanto tempo: ci vuoi raccontare come ti sei trovato in questi anni al Centro Vela? C’è qualcosa che ti è mancato? C’è qualcosa invece di cui sei particolarmente soddisfatto?

Da molti anni il Residence Centro Vela è per me una seconda casa. Vi ho conosciuti durante il mio primo viaggio a Riva del Garda nel 2010 e sono sempre tornato per stare qui. Il Centro Vela è molto confortevole e ha una posizione centrale che rende tutto molto facile. Adoro potermi svegliare e fare colazione con la vista delle montagne sul mio balcone!

Quello che mi è piaciuto di più è la vostra disponibilità, tutti sono molto cordiali e sempre pronti ad aiutarmi nel mio soggiorno e nella mia campagna olimpica. Grazie a voi, il Residence Centro Vela è per me una “casa lontano da casa”!

 

Se vuoi approfondire anche le interviste a Diego Romero, Marcello Meringolo e alla vela leggi qui:

Condividi

Torna al blog

Why residence? Apartments & offers Travel experience
-2/8°
Chat Chiama Whatsapp Offerte Richiedi Prenota